Evangelici delle A.D.I. cioè Assemblee di Dio in Italia Chiesa Cristiana Evangelica A.D.I.
Via Giusti n.53 - Nichelino (Torino)

(Ente Morale di Culto D.P.R. 05/12/1959 n.1349 - Legge 22 Novembre 1988 n.517)
Cristiani Evangelici delle Assemblee di Dio in Italia  

Missione Cristiana Evangelica A.D.I. MONCALIERI

 
Evangelici - Brevi Riflessioni Bibliche Evangeliche - Messaggi evangelici per la tua anima!
Per ogni informazione, dubbi e curiosità sugli EVANGELICI scrivi al nostro indirizzo di Posta Elettronica
Ascolta Radio Evangelo - La Radio degli EVANGELICI delle A.D.I.';
Segui gli EVANGELICI anche attraverso la TV - Ecco i nostri programmi ed orari TELEVISIVI
Evangelici: Prendi l'importante decisione di leggere quotidianamente la Bibbia
Evangelici di NICHELINO che danno risposte Bibliche alle Domande Frequenti dei visitatori
Settore Editoriale: Risveglio Pentecostale e Cristiani Oggi - Organi d'informazione degli EVANGELICI delle A.D.I.
La Bacheca dei programmi EVANGELICI estivi del Centro Comunitario Evangelico Val D'Ulivi appartenenete alle Assemblee di Dio in Italia
Area Riservata agli EVANGELICI di Nichelino

| Chi Siamo | Dove Siamo | Cenni Storici | Attività | Testimonianze |

Evangelici A.D.I. di Nichelino - TorinoEvangelici A.D.I. di Nichelino - Torino

"LA SCELTA DI GIOSUE'"
(Rif. Libro di Giosuè Cap.24 versi 1 a 28)

Giosuè, successore di Mosè, condusse usato da Dio, il popolo oltre il Giordano. Riportò diverse conquiste da Nord a Sud della Palestina. Ricevette da Mosè la Legge di Dio scritta e della Stessa ne fece la regola della sua fede e della sua condotta, il quale fu fondamento delle sue svariate vittorie. Servire il Signore è il privilegio più grande di ogni credente e Giosuè ne comprese il valore, la necessità e l’urgenza. Infatti in questo suo discorso finale invita, con un accorato appello, il popolo a fuggire l’idolatria, e, dopo aver ricordato con quanta grazia e fedeltà Dio lo avesse condotto dalla schiavitù alla terra promessa, lo responsabilizza ad una scelta importante che avrebbe profondamente influenzato il suo futuro: "…scegliete oggi a chi volete servire.." (verso 15). Questo servo fece veramente una scelta importante e definitiva, e lo desiderava anche per il popolo del Signore. Una decisione che si rivelò come:

1). UNA SCELTA PONDERATA. "..Lungi da noi l’abbandonare l’Eterno per servire altri dei!.." (verso 16). Giosuè, manifestò che la sua scelta fu ponderata, riflessiva e li chiamò a riflettere bene sulle loro responsabilità. Era una scelta presa con coscienza, valutata con serietà, perché servire il Signore non è un atto eroico e nemmeno un passatempo, ma piuttosto, l’impegno fedele e costante nel seguire Gesù. Del resto, quel che si richiede a degli amministratori, e che siano trovati fedeli, (1°Corinzi 4:2). Occorre impegno e fedeltà in tutto quello che la Parola di Dio suggerisce: UBBIDIENZA - È sempre stata ricercata più del servizio. ZELO - L’esortazione è a non essere pigri, quanto allo zelo. TIMORE - Questo è stato richiesto già ai tempi antichi: Temete Dio; Onorate tutti e temete il Signore. UMILTA' - È una caratteristica della natura divina. Essa precede la gloria. - PERSEVERANZA - Sii fedele fino alla fine e sarai premiato. Chi avrà perseverato…sarà salvato. SANTITA' - Siamo stati chiamati ad una vita pura e santa, non a impurità. Siate santi perché io sono Santo. Questo ed altro ancora sono suggerimenti che la Parola ricorda. Tuttavia, molta gente di allora e di oggi, non ha compreso il valore di una vita vissuta al servizio di Dio e sciupato la loro esistenza terrena, il loro tempo e le loro energie, ricorrendo a beni del tutto irrisori. Non cerchiamo di guadagnare il mondo e perdere l’anima, (Matteo 6:26). Il dono di Dio è la vita eterna in Cristo Gesù, (Romani 6:23).

2). UNA SCELTA PRONTA. No! Noi serviremo il Signore,(verso 21). La scelta non deve essere motivata da una emozione passeggera, nè da sentimenti superficiali, ma da un sincero desiderio ed impegno che non farà indietreggiare di fronte alle prime difficoltà. A tal riguardo Gesù ricorda: se uno vuole venire…rinunci…prenda…e mi segua, ( Luca 9:23). Il mondo è contrario alla causa di Cristo perciò ogni servitore di Dio dovrà essere pronto ad affrontare prove e dolori per amore del suo Maestro. Questo popolo fu pronto a scegliere per il Signore, anche se dopo, osserviamo in Giudici, si sviò ed abbandonò Dio, dimenticandosi delle opere potenti compiute in loro favore. Quando Dio chiama a fare una scelta, dobbiamo essere pronti, rispondere con sincerità e partire adempiendo ciò che Egli desidera. *Abramo fece una scelta pronta. Dio lo chiamò a lasciare il paese pagano ed andare dove Egli l’avrebbe indirizzato. Fu pronto, senza sapere dove andasse. Quando il Signore chiama lascia ogni cosa e và. E se sei da Lui chiamato, non indugiare, vai perché Egli ti aiuterà. Daniele scelse prontamente di non contaminarsi con i cibi di Babilonia. I suoi tre amici, scelsero prontamente di non adorare la statua di Nabucadonosor. Matteo, scelse subito di seguire il Maestro che lo aveva chiamato, Gli disse: seguimi ed egli lo seguì. Paolo incontrò Gesù e Lo segui prontamente. C’è stata, invece, gente che non ha volute scegliere per Cristo: I religiosi, Pilato, il giovane ricco, ecc… ma ci sono stati altri che hanno scelto prontamente e poi si sono tirati indietro: Anania e Saffira, Dema, Alessandro il ramaio, ecc… Ma Dio ci aiuti affinchè ogni giorno possiamo essere resi capaci di fare scelte sagge e positive, e rispondere prontamente alla sua chiamata.

3). UNA SCELTA PREMIATA. Leggiamo: Poi Giosuè rimandò il popolo, ognuno alla sua eredità, v.28. La decisione ponderata e pronta, presa dal popolo di servire il Signore, fu seguita da una grande gioia e da un profondo senso di soddisfazione. Dio promette ai Suoi servitori: *Il Suo aiuto. Egli è una forza, un rifugio, un aiuto sempre pronto, ( Salmo 46:1,2). *La Sua protezione. Il Signore degli eserciti è Colui che protegge Israele, (Salmo 121). *La Sua guida. Io ti guiderò sempre, (Isaia 48:17 e 58:11). *La Sua assistenza. Egli consiglia, istruisce e sostiene, (Salmo 32:8); (Isaia 41:10 e 43:1). *Il Suo Spirito. Spanderò il mio Spirito su ogni persona, (Gioele 2:28) e (Atti 2:18). Il Consolatore, starà sempre con voi. Finchè lo Spirito Santo guiderà la nostra vita, il nostro cammino sarà agevolato. Nell’eternità, Dio rivelerà il giusto valore del servizio svolto qui in terra, che sarà ricompensato non per l’importanza che ha avuta agli occhi degli uomini, ma per la fedeltà con cui lo si è svolto. La cosa che dobbiamo sempre tenere presente è che Dio premia coloro che Lo cercano, ma anche il fatto che Egli è il Solo che ricompenserà i Suoi figlioli. Stiamo servendo il Re dei Re, il Signore della gloria, ed Egli stesso ricompenserà il servizio fedele.

CONCLUSIONE: La scelta di ognuno di noi, sia quella di servire l’Iddio del cielo e della terra, ed un giorno sentiremo: Va bene, buono e fedel servitore, sei stato fedele in poca cosa, ti costituirò sopra molte cose; entra nella gioia del Tuo Signore, (Matteo 25:21). Una scelta ponderata e pronta, sarà premiata e l’acclamazione del cuore sarà: Vale la pena di servire il Signore! IDDIO CI BENEDICA!!!!!!

 

Evangelici A.D.I. di Nichelino - Torino
Evangelici A.D.I. di Nichelino - Torino
Altri Siti consigliati dal Webmaster:
Fonte di Vita Group - Adozioni a Distanza - Centro Kades

Evangelici A.D.I. di Nichelino - Torino

Evangelici A.D.I. di Nichelino - Torino