Evangelici delle A.D.I. cioè Assemblee di Dio in Italia Chiesa Cristiana Evangelica A.D.I.
Via Giusti n.53 - Nichelino (Torino)

(Ente Morale di Culto D.P.R. 05/12/1959 n.1349 - Legge 22 Novembre 1988 n.517)
Cristiani Evangelici delle Assemblee di Dio in Italia  

Missione Cristiana Evangelica A.D.I. MONCALIERI

 
Evangelici - Brevi Riflessioni Bibliche Evangeliche - Messaggi evangelici per la tua anima!
Per ogni informazione, dubbi e curiosità sugli EVANGELICI scrivi al nostro indirizzo di Posta Elettronica
Ascolta Radio Evangelo - La Radio degli EVANGELICI delle A.D.I.';
Segui gli EVANGELICI anche attraverso la TV - Ecco i nostri programmi ed orari TELEVISIVI
Evangelici: Prendi l'importante decisione di leggere quotidianamente la Bibbia
Evangelici di NICHELINO che danno risposte Bibliche alle Domande Frequenti dei visitatori
Settore Editoriale: Risveglio Pentecostale e Cristiani Oggi - Organi d'informazione degli EVANGELICI delle A.D.I.
La Bacheca dei programmi EVANGELICI estivi del Centro Comunitario Evangelico Val D'Ulivi appartenenete alle Assemblee di Dio in Italia
Area Riservata agli EVANGELICI di Nichelino

| Chi Siamo | Dove Siamo | Cenni Storici | Attività | Testimonianze |

Evangelici A.D.I. di Nichelino - TorinoEvangelici A.D.I. di Nichelino - Torino

"ALCUNI PRINCIPI DI FEDE"
(Rif. Prima Epistola di Pietro Cap.1 versi 3 a 9)

La fede è sempre stata un’arma efficace e vincente. Essa è più preziosa dell’oro che perisce. Quando Cristo ritornerà dal cielo, ciò che vorrà trovare in noi è la fede. I figli di Dio stanno seguendo la via che conduce in cielo. Sono diretti verso la glorificazione eterna e non verso la distruzione. In questo cammino, Dio è all’opera nella nostra vita, vegliando sui nostri passi e lo scopo del Signore per noi è quello di farci condurre una vita di vittorie personali, ma anche comunitarie. Nonostante prove e difficoltà, Egli desidera che combattiamo e vinciamo attraverso di Lui. In Cristo siamo più che vincitori!!! Ciò è possibile per mezzo della fede in Cristo. (Giovanni 14:1) Non è facile, ma è possibile, perché Gesù, ha gia vinto il mondo e regna trionfalmente (Giovanni16:33). Noi possiamo vivere vittoriosamente se agiamo, se ci muoviamo secondo i PRINCIPI DI FEDE che Gesù ci ha insegnato e lasciati per iscritto nella Parola di Dio. Quali sono alcuni principi biblici di fede?

1). L’inspiegabilità della fede. La fede non si può spiegare perché è superiore al nostro raziocinio. È qualcosa che va oltre la ragione umana. Noi dobbiamo basare la nostra vittoria sulla Bibbia, che dice: "Or la fede è certezza, è dimostrazione…. Ma anche: senza fede non possiamo piacere…. (Ebrei 11:1,6) La fede è certezza, è dimostrazione di realtà che non si vedono. Dobbiamo credere in quello che Dio è e in ciò che fa. Necessita prendere Dio in parola. La fede dunque è la base della speranza, è la piena fiducia delle cose che non si vedono. Chi vuole avvicinarsi a Dio deve credere che Egli esiste e che ricompensa sempre quelli che Lo cercano. Soltanto nell’esistenza, lo credono anche i demoni. (Giacomo 2:19,20) Credere nell’esistenza di Dio è solo il primo passo. Egli NON si accontenta che noi semplicemente ammettiamo la Sua esistenza, ma vuole che abbiamo un rapporto personale, dinamico e rigenerante del continuo con Lui. Se Lo cerchiamo con sincerità, saremo ricompensati con la presenza di Dio nella nostra vita.

2). La Potenza della fede. Come credenti abbiamo la potenza di Dio a nostra disposizione, bisogna solo appropriarsene. Occorre permettere a Dio di manifestare la Sua potenza in seno alla chiesa. Lo scopo del Signore è guidarci affinchè facciamo parte del Suo trionfante corteo. Non è per la nostra determinazione, né per la nostra forza, ma è per la fede nel Signore che opera in noi mediante il Suo Spirito, (1° Giovanni 5:4,5) Uomini e donne di fede, vivranno vittoriosamente, perché, tutti quelli che sono nati da Dio hanno vinto il mondo e vinceranno ancora con l’arma della fede. Un’arma indispensabile, per superare prove, tentazioni, combattimenti spirituali e per fare scelte sagge. Dio non vuole che riportiamo sconfitte, Egli ci vuole vittoriosi e la chiave ideale è la nostra fede in Gesù. Gesù incoraggiò i Suoi discepoli a vivere per fede e la Sua delusione era grande quando essi non riuscivano ad esercitare la loro fede: O Generazione incredula e perversa, fino a quando.….(Matteo 17:17) Anche se delle cose sono inconcepibili, siamo esortati a credere, tenendo ben presente che il giusto per la sua fede vivrà, Ac.2:4. Il perverso perisce, ma il giusto vive.

3). Possedere piena confidanza in Dio. La vera fede nel Signore ci porta a confidare in Lui anziché in noi stessi. C’è un Inno che dice: Dillo al Signore, Egli è l’Amico fedel. Oggi siamo molto più preparati rispetto a prima, e si cerca di risolvere e di affrontare le difficoltà col Fai da Te. Anche se ci viene più facile aggrapparci a noi stessi, vogliamo invece, dipendere dalla grazia di Dio. Molta gente imparò a confidare soltanto nel Signore: Marta e Maria, avvisarono Gesù del problema: credi e vedrai la gloria di Dio. Il Centurione, si abbassò e ripose la fiducia in Cristo: Di soltanto una parola. Iairo, azionò la sua fede, dirigendosi a Gesù: Non temere, abbi solo fede. Maria a Cana: Si rivolse a Gesù, perché sapeva che Egli avrebbe potuto salvare quella festa. I Discepoli: alla moltiplicazione dei pani, misero ciò che avevano nelle mani di Gesù, ed il cibo si moltiplicò. Chi ha piena confidanza in Dio, ne realizza le benedizioni.

4). Credere nella sovranità di Dio. Molte volte, sembra che Dio non abbia più il controllo delle circostanze della nostra vita. però la Parola ricorda che Egli è il sovrano e che tutto gli sta dinanzi, (Giobbe 35:14) Non è vero che il Signore non ha il controllo, non ha il governo delle situazioni, la nostra causa è presente al cielo, al Trono di grazia, ma noi dobbiamo sapere aspettare. Dio è il sovrano. La fede nel Signore ci porta a credere che Egli cambierà le circostanze, anziché lasciarsi sopraffare dai problemi. Questo tipo di fede, ci porta ad essere ottimisti e non pessimisti. L’ottimista trova la soluzione al problema, mentre il pessimista trova il problema alla soluzione. Egli è colui che apre e nessuno chiude e viceversa. Dio aprirà una via, dove sembra non ci sia. Non dobbiamo permettere che i problemi ci assalgono e ci abbattono, ma occorre permettere al Signore di intervenire in noi e nella nostra causa. Si getta la sorte in grembo, ma ogni decisione viene dal Signore, (Proverbi 16:33) Il popolo era senza cibo, Dio mandò la Manna. Era senza acqua, Fece scaturire l’acqua dalla roccia. Aman, aveva progettato lo sterminio dei Giudei, ma in quella forca finì lui. Giobbe, sembrava colpito da Dio, ma alla fine fu premiato per la sua fede. Daniele e i tre amici, Dio capovolge le situazioni. Pietro in prigione, ma le porte si aprono. Paolo e Sila, rinchiusi al freddo e nell’oscurità, ma la potenza di Dio spezza le catene. Al Calvario, sembrò tutto finito, ma al terzo giorno arrivò la vittoria.

Conclusione: La fede porta il credente a vedere l’invisibile Dio per riuscire a compiere l’impossibile con Dio. Con Dio noi faremo prodigi! (Salmo 108:13 e Romani 16:20)

 

Evangelici A.D.I. di Nichelino - Torino
Evangelici A.D.I. di Nichelino - Torino
Altri Siti consigliati dal Webmaster:
Fonte di Vita - Adozioni a Distanza - Centro Kades

Evangelici A.D.I. di Nichelino - Torino

Evangelici A.D.I. di Nichelino - Torino